Perché la sensibilità del pene è diminuita. Circoncisione: è provato che diminuisce la sensibilità al piacere sessuale

Moresense, il gel per le difficoltà sessuali maschili

erezione del pene senza stimolazione quale pene piace di più alle ragazze

Grave problema di sensibilità del pene Da quasi due anni a questa parte soffro di una drastica riduzione di sensibilità al pene, sia per quel che riguarda il glande che per tutta l'asta. Associai subito il problema al fatto di aver indossato pantaloni a vita molto bassa con una cintura alquanto stretta che, comprimendomi la zona dell'attaccamento del pene all'inguine, mi procurava anche alcuni dolori tra le cosce.

come le verdure influenzano lerezione tutta la diagnostica del pene

Il problema, che all'inizio si manifestava più acutamente nella zona superiore dell'asta, quella attaccata all'inguine, precludendomi la sensibilità mi privava fortemente anche del desiderio sessuale che ho recuperato solo parzialmente dopo, facendo leva su fattori psicologi più che di sensibilità del membro.

Il problema, esteso anche in un certo qual modo a tutta la zona genitale, non solo non è finito, quanto a mio avviso è peggiorato. Se prima credevo di non avere più erezioni notturne, ora sono comunque molto meno frequenti, con polluzioni più rare: se prima bastava pochissimo per avere un'erezione, anche un piccolo sfregamento, ora per inturgidire il pene almeno in parte durante la masturbazione ho bisogno di eccitarmi psicologicamente, per poi procedere all'atto con forte forza delle mani.

in che modo la prostatite influisce sullerezione ci sono modi per ingrandire il pene

Inutile dire che per raggiungere l'eiaculazione non solo c'è bisogno di molta più fatica e sfregamenti innaturali, quanto anche di più tempo. Mi sono sottoposto a più d'una analisi passando per andrologi, urologi ed infine anche una visita di più giorni in un reparto di neurologia, addirittura per appurarsi non si trattasse di sclerosi.

Scientificamente testato e registrato presso il ministero della sanità

Il problema psicologico lo escludo fortemente, innanzitutto perché non ne ho mai sofferto, in secondo luogo anzi perch'è proprio il fattore psicologico che mi torna d'aiuto per mantenere un'erezione altrimenti insensibile.

Perché la sensibilità del pene è diminuita ancora non mi è chiara la situazione, e spero fortemente in una possibilità di guarigione.

delicatamente tirato fuori un pene pene in erezione

Sto attendendo un'ultima visita in un grande centro neurologico, sperando in qualche risultato. Vorrei un vostro parere e, per favore, sarei interessato a capire se questo tipo di problemi sono reversibili.

erezione lenta dal marito perché un uomo improvvisamente non ha erezione

Altre informazioni sull'argomento